Le app di messaggistica puntano all’eCommerce: ora oltre a mandare messaggi, trasmettere foto, video o messaggi vocali su WhatsApp è possibile acquistare!

Lo smartphone diventa il medium per gli acquisti. Le app di messaggistica non sono più solo strumenti di comunicazione, ma veri e propri strumenti di vendita online.

L’esperienza di acquisto è sempre più multi-channel e il consumer sempre più agevolato nella procedura di acquisto online.

Acquistare chattando sarà dunque il nuovo trend dell’eCommerce?

WhatsApp. Oltre la messaggistica: l’eCommerce

WhatsApp è la nota app di messaggistica che ha sostituito gli ormai (quasi) obsoleti SMS. L’App di Mark Zuckerberg permette di rimanere in contatto con amici e familiari. Ma non è tutto!

WhatsApp, dal 2018, ha implementato un ulteriore servizio dedicato ai clienti corporate, in grado di far rimanere in contatto PMI (ossia Piccole e Medie Imprese) con i propri clienti.

Grazie a WhatsApp Business, un’azienda iscritta al servizio può mostrare il catalogo dei propri prodotti o servizi ai suoi clienti, contattare il cliente o essere contattata, permettere tramite l’App di messaggistica l’acquisto dei prodotti presenti nel catalogo.

Alla fine del 2020, complice anche la pandemia da Covid-19, WhatsApp ha lanciato anche la funzione “Carrello”, che permette ai clienti di effettuare ordini direttamente attraverso la chat.

WhatsApp Business: come vendere chattando

Secondo i dati condivisi da Trusted Shop, il 61% degli acquirenti preferisce comunicare per iscritto con un’azienda ed il 59% predilige la chat come strumento di comunicazione anziché scrivere email.

WhatsApp Business risponde alle esigenze dei consumer proponendo all’utente business strumenti idonei ad automatizzare la propria attività, fidelizzando il cliente e garantendo allo stesso una migliore esperienza pre e post acquisto.

La funzione “Catalogo”

La funzione “Catalogo” è una vera e propria vetrina del proprio business.

Le PMI iscritte al servizio possono inserire i propri prodotti e/o servizi, permettendo ai propri clienti di sfogliare il catalogo, scoprire offerte e interagire con la realtà corporate direttamente tramite l’App di messaggistica.

Non più sito ad hoc di eCommerce. Non più link per indirizzare l’acquirente al proprio sito web aziendale o a un marketplace per l’acquisto. L’acquisto avviene direttamente all’interno di WhatsApp.

YouTube video

Istruzioni per vendere chattando con WhatsApp Business

Se sei una realtà corporate e vuoi vendere chattando con WhatsApp è sufficiente:

  • Scaricare l’App di messaggistica WhatsApp Business.
  • Creare una pagina WhatsApp Business, ossia la vetrina del proprio business.
  • Impostare le informazioni generali quali orari dell’attività, indirizzo, descrizione, email e sito web.
  • Impostare un messaggio d’assenza quando non puoi rispondere per far sapere ai tuoi clienti quando li ricontatterai. Puoi anche creare un messaggio di benvenuto per presentare ai clienti la tua attività.
  • Creare un proprio Catalogo.
  • Chattare e iniziare a vendere!

Tutto qui? NO!

Non dimenticarti degli aspetti legali che devono essere tenuti in considerazione prima di iniziare a vendere tramite WhatsApp.

Le condizioni contrattuali per l’eCommerce sull’app di messaggistica WhatsApp

Vendere tramite l’App di messaggistica WhatsApp significa accettare le condizioni contrattuali previste dall’App stessa.

Iscrivendosi, infatti, al servizio WhatsApp Business, l’utente corporate accetta i Termini di Servizio previsti dall’App stessa e regolati dalle leggi dello Stato della California, nonché si vincola al rispetto della “Normativa di WhatsApp Business”.

In particolare, alla realtà corporate è richiesto a titolo esemplificativo di:

  • Attenersi alle linee guida fornite da WhatsApp.
  • Contattare persone su WhatsApp solo se (a) hanno fornito il numero di telefono all’azienda stessa; e (b) hanno accettato la richiesta di contatto da parte dell’azienda su WhatsApp.

La violazione sia dei Termini di Servizio che della Normativa di WhatsApp Business determina il diritto di WhatsApp di limitare o rimuovere l’utente corporate dall’accesso ai Servizi WhatsApp, o, addirittura, la disattivazione dell’account, sino al vietare l’uso futuro dei Prodotti WhatsApp.

Cosa si può vendere tramite WhatsApp Business

È possibile vendere qualsiasi prodotto o servizio su WhatsApp? NO!

L’App di messaggistica WhatsApp prevede una specifica “Normativa sulle vendite” per cui ATTENZIONE all’oggetto del proprio eCommerce. Non tutto è, infatti, promuovibile o vendibile attraverso WhatsApp Business.

Ad esempio, è possibile vendere prodotti per animali, ma non bestiame. È possibile vendere articoli correlati all’alcol, quali bicchieri, refrigeratori e portabottiglie, ma è vietata la vendita di bevande alcoliche. E ancora, tramite WhatsApp Business è possibile mettere in vendita accessori per il fitness, ma non tutori per lesioni fisiche, etc…

To sum up…

Se sei un utente corporate e vuoi utilizzare per il tuo eCommerce l’App di messaggistica WhatsApp Business ricordati di leggere attentamente le condizioni contrattuali previste dal servizio e non dimenticare che la vendita tramite l’App di messaggistica WhatsApp rientra nel novero delle vendite a distanza ed in quanto tale è necessario rispettare quanto indicato nel D. Lgs. 70/2003.

In particolare, il D. Lgs. 70/2003 contiene norme a garanzia del contraente in modo che possa fondare le sue decisioni contrattuali su scelte consapevoli in un clima di fiducia verso l’organizzazione di vendita.

Tra gli obblighi previsti nel caso di vendita tramite app di messaggistica vi è l’obbligo del venditore di fornire tutte le informazioni essenziali per l’acquisto. Tra di esse:

  1. le principali caratteristiche del prodotto o del servizio;
  2. gli estremi identificativi del prestatore di servizi/del venditore (ivi inclusi i dati di contatto, tra cui l’email);
  3. l’indicazione in modo chiaro ed inequivocabile dei prezzi e delle tariffe dei diversi servizi forniti, evidenziando se comprendono le imposte, i costi di consegna ed altri elementi aggiuntivi da specificare;
  4. le modalità di conclusione del contratto.

…non ci resta quindi che vendere o comprare chattando!