L’eCommerce si conferma essere sempre più social: anche Facebook ha infatti sviluppato ben due prodotti dedicati, Shops e Marketplace.

Seppur i due prodotti siano fruibili gratuitamente, Facebook punta sull’advertising, e con gli oltre 2.6 miliardi di utenti attivi al mese, la corporate di Mark Zuckerberg punta a rubare il mercato a colossi come Google e Amazon.

Il mondo degli eCommerce online si conferma così essere in continua evoluzione, nel tentativo di soddisfare le esigenze dei consumer sempre più attenti a velocità dei processi di acquisto e user experience.

Facebook Marketplace: l’eCommerce non solo per realtà corporate

Facebook Marketplace

L’esigenza di vendere e comperare online non è sentita solo dalle realtà corporate, ma anche dai privati. Al fine di soddisfare questa esigenza, Facebook ha messo sul mercato il proprio Marketplace.

Con lo slogan “Usa il tuo account Facebook per trovare ciò che desideri e vendere ciò che non ti serve più”, Facebook si apre al mercato delle vendite tra privati (da privato a privato), dando una risposta concreta alle esigenze dei nuovi consumer: velocità dei processi ed economia negli acquisti.

Il Marketplace di Facebook permette, infatti, di:

  • inserire annunci o cercare articoli nella propria zona, così aprendosi ad un crescente mercato del second hand, così rispondendo alla richiesta di maggior economia negli acquisti e sostenibilità (qui il nostro approfondimento su green fashion e eco-etichette);
  • mettere in vendita articoli (o trovare offerte) direttamente all’interno del social network, senza dover scaricare un’altra app o creare un nuovo account, così soddisfacendo la richiesta di velocità nel processo di acquisto.

Marketplace è un servizio di Facebook non solo riservato ai privati, ma anche alle realtà corporate.

Ad ogni modo, sia che si venda/acquisti come privato che come azienda è necessario rispettare le pattuizioni contrattuali con Facebook.

Le condizioni contrattuali per vendere tramite Facebook Marketplace

La vendita tramite Facebook Marketplace è disciplinata da tutta una serie di documentazione contrattuale consultabile sulla pagina dedicata al servizio.

In particolare, per vendere articoli su Marketplace, è necessario rispettare:

Obbligazioni del venditore su Marketplace

Non tutto può essere pubblicizzato, promosso e venduto su Marketplace. Ad esempio, non possono essere pubblicizzati né venduti alcolici, integratori ingeribili, prodotti medici o per la salute, e ancora animali.

Decidendo di vendere tramite Marketplace, l’utente (privato o corporate) accetta inoltre il contratto per i venditori, che prevede, tra le altre, una clausola di manleva a fronte della quale il venditore accetta di manlevare e tenere indenne Facebook da eventuali reclami, danni, perdite e spese di qualsiasi tipo, derivanti o correlati alla vendita mediante Marketplace.

Infine, la vendita tramite Marketplace è soggetta anche al rispetto degli Standard della Community, le cui keyword sono autenticità, sicurezza, dignità.

Shops: l’eCommerce di Facebook

Facebook Shops

Non solo bacheca, ma anche vero e proprio eCommerce: Facebook Shops permette a tutte le realtà corporate presenti sul social network di avere il proprio eCommerce all’interno della pagina aziendale.

In altri termini, grazie a Shops ogni realtà corporate può dotarsi di un proprio negozio virtuale all’interno del social network, così eliminando la necessità di avere un sito internet esterno.

Tutto il processo di vendita è infatti potenzialmente gestibile all’interno di Facebook.

Come funziona l’eCommerce di Facebook?

L’utente che decide di aprire il proprio negozio virtuale tramite Shops potrà:

  • personalizzare la grafica del proprio negozio virtuale tramite un’immagine di copertina personalizzata e mediante l’utilizzo di colori che rispecchino la propria brand identity;
  • inserire i prodotti del proprio catalogo ad uno ad uno o attraverso un file .xml;
  • gestire la propria vetrina grazie ad un’area di management intuitiva.

Il cliente o il prospect (ossia il potenziale cliente) potrà sfogliare i prodotti inseriti nel catalogo dal venditore, salvarli, inserirli nel carrello e procedere all’ordine sia direttamente nello Shop, sia attraverso il sito esterno eventualmente individuato dal venditore stesso.

Le condizioni contrattuali per vendere tramite Facebook Shops

Facebook Shops è un servizio dedicato alle realtà corporate. Ne consegue, pertanto, che creando la propria vetrina online, l’utente corporate accetta i termini di servizio previsti da Facebook for Business.

In particolare, l’utente accetta le “Condizioni per gli strumenti Facebook Business”, nonché le ulteriori condizioni contrattuali previste per la fruizione dei servizi pubblicitari, privacy, ecc.

To sum up…

Se sei un utente corporate e vuoi utilizzare Facebook Shops o Facebook Marketplace:

  1. ricordati di leggere attentamente le condizioni contrattuali previste dal servizio;
  2. non dimenticare che la vendita tramite i tool di Facebook rientra nel novero delle vendite a distanza ed in quanto tale è necessario rispettare quanto indicato nel D. Lgs. 70/2003 (qui il nostro approfondimento sul social commerce)